Sostegno all’Iniziativa da parte di professori di economia dello sviluppo

10.11.2020

Professori di economia dello sviluppo di diverse università svizzere sono d'accordo: senza regole chiare in materia di responsabilità civile, singole aziende causano ripetutamente gravi danni alla politica di sviluppo con le loro attività commerciali.

Numerosi professori e professoresse di economia dello sviluppo di diverse università svizzere hanno scritto una presa di posizione comune in cui raccomandano di votare SÌ all’Iniziativa per multinazionali responsabili.

 

Essi osservano che senza regole chiare di responsabilità alcune singole imprese continueranno a causare grandi danni alla politica di sviluppo attraverso le loro attività commerciali. Ciò è particolarmente il caso quando la loro posizione di potere nel paese in questione è forte e il governo è debole.

 

Gli autori vedono il rischio che gli obiettivi della cooperazione allo sviluppo siano compromessi dagli interessi economici di alcune imprese. Un’azione irresponsabile da parte di alcune imprese comprometterebbe gli sforzi che la Svizzera sta compiendo all’estero per combattere la povertà.

 

Gli economisti dello sviluppo concordano sul fatto che l’Iniziativa garantisce che tutte le aziende svizzere si attengano alle regole elementari e che le aziende che finora si sono rese colpevoli di gravi violazioni dei diritti umani e degli standard ambientali si adeguino in futuro ai criteri minimi richiesti.

 

Secondo i professori e le professoresse in questione, l’Iniziativa porta quindi chiaramente a un miglioramento dell’attuale situazione ambientale e lavorativa nei Paesi interessati: “Nel complesso, l’Iniziativa per multinazionali responsabili è uno strumento adeguato per garantire che le attività delle imprese svizzere nei Paesi in via di sviluppo promuovano e non ostacolino lo sviluppo”.

 

La presa di posizione completa, in tedesco, è qui disponibile:

Più attualità:

Tutte le attualità qui: